Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di Monica Cadoria
  • Blog di Monica Cadoria
  • : Spazio dedicato a ricerche e articoli di storia, filosofia, scienze sociali, letteratura, matematica, musica
  • Contatti

Profilo

  • Monica Cadoria
  • Studi in scienze sociali (diritto, sociologia, filosofia, pedagogia, psicologia). Appassionata di letteratura classica, storia e filosofia, logica/matematica e musica. Professionista nella grafica editoriale
  • Studi in scienze sociali (diritto, sociologia, filosofia, pedagogia, psicologia). Appassionata di letteratura classica, storia e filosofia, logica/matematica e musica. Professionista nella grafica editoriale

Cerca Articolo

12 settembre 2016 1 12 /09 /settembre /2016 08:20

Sei nato il 12 settembre? Ecco i principali avvenimenti accaduti in Italia e nel mondo nella data del tuo compleanno.

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/6/63/Gabriele_D%27Anunnzio.pngIniziamo con un evento memorabile nella storia del nostro paese. Il 12 settembre del 1919 avviene la cosiddetta “Impresa di Fiume”: Gabriele D’Annunzio (nella foto), alla guida di 2.500 ribelli del Regio esercito occupa la città di Fiume al grido di “O Fiume o morte”. Alla fine della prima guerra mondiale, l’Italia aveva ottenuto le terre irredente di Trento e Trieste, ma per quanto riguardava la Dalmazia e Fiume la situazione si presentò più difficile. Il patto di Londra non prevedeva che la Dalmazia fosse data all’Italia, ma il nostro paese la reclamava in quanto era una zona abitata in larga parte da connazionali. A Fiume, inoltre, nell’ottobre del 1918, il Consiglio nazionale aveva propugnato l’annessione all’Italia. D’Annunzio di era recato a Roma per tenere una serie di comizi per perorare la causa di Fiume. A Fiume, intanto, scoppiarono disordini fra i vari reparti che occupavano la città (italiani, francesi, inglesi e americani). Parigi decise come sanzione di allontanare il reparto italiano, i Granatieri di Sardegna, che si era dimostrato il più turbolento. Il 25 agosto i granatieri lasciarono la città di Fiume, mentre la popolazione cercava di trattenerli a ogni costo, e si stanziarono a Ronchi. Alcuni ufficiali inviarono una lettera a D’Annunzio per invitarlo a mettersi a capo della spedizione per riprendere Fiume. Dopo aver avvisato Mussolini (solamente il giorno prima) della sua decisione, l’11 settembre D’Annunzio arrivò a Ronchi, dove nel frattempo si erano riuniti molti volontari, e iniziò la marcia verso Fiume. Una volta preso possesso della città, D’Annunzio proclamò l’annessione di Fiume all’Italia. Il governo italiano, guidato da Francesco Saverio Nitti, disconobbe l’azione di D’Annunzio e incaricò Pietro Badoglio di risolvere il problema della Venezia-Giulia. Come primo atto, Badoglio fece lanciare dei volantini su Fiume in cui minacciava i legionari di essere considerati disertori e quindi di poter essere giudicati dai Tribunali militari. La minaccia di Badoglio non fece desistere i soldati e quindi Nitti decise di mettere sotto assedio la città per fermare l’arrivo dei viveri. D’Annunzio, in risposta, inviò una lettera sprezzante a Nitti e una molto polemica a Mussolini, con cui chiedeva maggiori finanziamenti all’impresa. La situazione sembrava scottare ogni giorno di più e a nulla valse la via diplomatica che tentò di seguire Nitti: Badoglio e D’Annunzio non arrivarono a nessun accordo. Il 26 ottobre si tennero le elezioni a Fiume per decidere l’annessione all’Italia o meno. Le due correnti contrapposte furono guidate da Riccardo Gigante, favorevole all’annessione e Riccardo Zanella, fautore dell’autonomia di Fiume. Vinse la lista di Gigante con il 77% dei voti. Fiume verrà annessa a tutti gli effetti allo stato italiano soltanto nel 1924 da Benito Mussolini. Dopo la seconda guerra mondiale, la città di Fiume e l’Istria vennero annesse alla Repubblica socialista federale di Jugoslavia.

Parliamo ancora di storia italiana, ma di un avvenimento della seconda guerra mondiale: il 12 settembre del 1943 un comando tedesco libera Benito Mussolini da Campo Imperatore, sul Gran Sasso, dove era tenuto prigioniero. Il blitz fu denominato “Operazione Quercia”.

Lasciamo gli eventi delle guerre mondiali per ricordare che il 12 settembre del 1953 John Kennedy sposa Jackie Bouvier.

Concludiamo con l’incidente all’esploratore Ambrogio Fogar, a seguito del quale rimase paralizzato, avvenuto il 12 settembre del 1992.

 

Alcune celebrità nate il 12 settembre

1570: Henry Hudson, esploratore inglese; 1888: Maurice Chevalier, attore e cantante francese; 1926: Riccardo Pazzaglia, scrittore, giornalista e paroliere italiano; 1944: Barry White, cantautore, polistrumentista e arrangiatore statunitense; 1945: Milo Manara, fumettista italiano; 1948: Stefano D'Orazio, musicista, paroliere e produttore discografico italiano; 1964: Paola Turci, cantautrice italiana; 1978: Elisabetta Canalis, showgirl e attrice italiana.

Condividi post

Repost 0
Published by Monica Cadoria - in Eventi storici
scrivi un commento

commenti

Stefania 09/12/2012 19:12

Mi unisco a Laura per gli auguri a White.

Monica Cadoria 09/13/2012 10:37


allora mi unisco anch'io


Mara 09/12/2012 16:04

Ma quante notizie... dopo un po' fatico :-(

Laura 09/12/2012 10:56

In barba agli eventi oggi faccio gli auguri al grandissimo Barry White... anche se purtroppo è scomparso :-(

Rosario 09/12/2012 08:25

Auguroni alla Elisabetta. :D

Video

Wind