Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di Monica Cadoria
  • Blog di Monica Cadoria
  • : Spazio dedicato a ricerche e articoli di storia, filosofia, scienze sociali, letteratura, matematica, musica
  • Contatti

Profilo

  • Monica Cadoria
  • Studi in scienze sociali (diritto, sociologia, filosofia, pedagogia, psicologia). Appassionata di letteratura classica, storia e filosofia, logica/matematica e musica. Professionista nella grafica editoriale
  • Studi in scienze sociali (diritto, sociologia, filosofia, pedagogia, psicologia). Appassionata di letteratura classica, storia e filosofia, logica/matematica e musica. Professionista nella grafica editoriale

Cerca Articolo

2 novembre 2016 3 02 /11 /novembre /2016 08:18

Sei nato il 2 novembre? Ecco i principali avvenimenti accaduti in Italia e nel mondo nella data del tuo compleanno.

Una data destinata a incidere profondamente nella storia mediorientale contemporanea: il 2 novembre del 1917 viene emanata dal governo britannico la “Dichiarazione Balfour”, documento ufficiale in merito alla spartizione dell’impero ottomano alla fine della prima guerra mondiale. Il documento consiste in una lettera scritta dall’allora ministro degli esteri inglese Arthur Balfour a Lord Lionel Walter Rothschild, il principale esponente della comunità ebraica in Inghilterra nonché referente del movimento sionista. Con questa lettera il governo inglese proclama il proprio supporto all’insediamento ebraico in territorio palestinese. Il sionismo si era diffuso in Europa dalla fine dell’800 come movimento che affermava che l’autodeterminazione del popolo ebraico avrebbe dovuto passare per forza attraverso l’istituzione di uno stato ebraico in Palestina e alla restaurazione della collina di Sion, l’altura su cui sorge Gerusalemme. Il movimento sionista, infatti, rifiutava nettamente l’idea di un’integrazione con le società occidentali e orientali anche dopo tantissimi anni di convivenza (la grande diaspora ebraica risale ai tempi della rivolta contro l’impero romano, nel 70 d.C.). Sebbene le ondate migratorie per motivi religiosi sono sempre state presenti nel corso dei secoli, l’immigrazione sionista fu di natura laica, conseguente all’emancipazione del popolo ebraico nel periodo dell’Illuminismo. A partire dalle fine dell’Ottocento Edmond James de Rothschild diviene uno dei principali finanziatori del movimento sionista e acquista il primo luogo ebraico in territorio palestinese, l’attuale Rishon Le Zion, a sud di Tel-Aviv. Il movimento sionista è stato ampiamente criticato per l’atteggiamento di totale indifferenza nei confronti della popolazione araba locale e alla manifestata intenzione, fin dall’inizio, di voler espellere i palestinesi dalla terra che abitavano ormai da quasi duemila anni. Alla fine della prima guerra mondiale, l’impero turco-ottomano, che regnava sulla Palestina, si trovò indebolito e sconfitto perché durante il conflitto si era alleato con i perdenti stati centrali (Austria, Germania e Bulgaria). Nel 1917 gli inglesi occuparono Gerusalemme (tre anni più tardi sarà ratificato il riconoscimento della conquista con l’impero ottomano) e ottennero dalla Società delle Nazioni un Mandato per la Palestina (l’idea fu quella di sottoporre a protettorato tutti i paesi della Mezzaluna fertile governati dagli ottomani). Dopo l’appoggio inglese al rientro indiscriminato degli ebrei, l’Agenzia ebraica fece in modo di aumentare notevolmente la popolazione ebraica in Palestina, al fine di ridurre il gap numerico con le popolazioni arabo-musulmane e cristiane. Nel 1948, con il consenso delle Nazioni Unite, il giorno dopo la scadenza del Mandato britannico in Palestina, il Consiglio nazionale sionista, fondò lo stato di Israele in Palestina.

Dal movimento sionista a quello rastafariano: il 2 novembre del 1930 Haile Selassie viene incoronato imperatore d’Etiopia.

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/49/Pier_Paolo_Pasolini.jpgCi spostiamo in Italia, per una triste e oscura vicenda della storia del nostro paese: il 2 novembre del 1975, all’idroscalo di Ostia, viene ucciso Pier Paolo Pasolini (nella foto), poeta, giornalista, scrittore, regista, sceneggiatore e paroliere, considerato uno dei maggiori artisti e intellettuali italiani del XX secolo. Le motivazioni e le circostanze dell’omicidio rimangono ancora oggi oggetto di discussione. Pasolini fu brutalmente percosso e travolto dalla sua stessa auto sulla spiaggia dell’idroscalo di Ostia. Il suo cadavere fu ritrovato la mattina del 2 novembre da una donna e fu riconosciuto dall’amico Ninetto Davoli. Un ragazzo di 17 anni con precedenti penali, Giuseppe Pelosi, fu fermato nelle ore seguenti mentre era al volante dell’auto di Pasolini. Pelosi confessò l’omicidio sicuro di una assoluzione per legittima difesa: sostenne, infatti, di essere vittima di soprusi e minacce da parte dell’artista bolognese. Venne condannato in Cassazione a nove anni e sette mesi per omicidio volontario in concorso con ignoti. La dichiarazione di Pelosi, tuttavia, non fu priva di contraddizioni. Tra le tante ipotesi sulla morte di Pasolini esiste anche quella che lo collega alla lotta di potere nel settore petrolchimico tra l’Eni di Enrico Mattei e la Montedison di Eugenio Cefis.

Voliamo negli Usa dove, il 2 novembre del 1983, il presidente Ronald Reagan istituisce il Martin Luther King Day, una festività nazionale, da tenersi ogni terzo lunedì di gennaio, per commemorare la figura del leader del movimento per i diritti civili.

Concludiamo con un altro omicidio nel mondo cinematografico: il 2 novembre 2004 viene ucciso il regista olandese Theo Van Gogh, nipote del celebre pittore. Il regista aveva precedentemente ricevuto minacce per aver girato un film di denuncia contro le violenze sulle donne islamiche. Per l’omicidio è stato arrestato un giovane di origini marocchine.

                       

Alcune celebrità nate il 2 novembre                       

1889: Arnoldo Mondadori, editore italiano; 1906: Luchino Visconti, regista e sceneggiatore italiano; 1913: Burt Lancaster, attore e regista statunitense; 1939: Enrico Albertosi, ex calciatore italiano; 1940: Gigi Proietti, attore, comico e regista italiano; 1944: Keith Emerson, tastierista, pianista e compositore britannico; 1974: Barbara Chiappini, modella, showgirl e attrice italiana.

Condividi post

Repost 0
Published by Monica Cadoria - in Eventi storici
scrivi un commento

commenti

mara 11/03/2012 20:16

giusto !!!

Mara 11/02/2012 22:06

Ma quanti video? ma è in cultura questo blog?

Monica Cadoria 11/03/2012 19:31



mah... parlo di storia, di arte, di musica, di letteratura, di religione, di filosofia, di scienze matematiche e di scienze sociali... e dove dovrebbe essere se non in cultura?



Letizia 11/02/2012 11:41

Buon giorno Monica!

Video

Wind